Diritto del gioco lecito

DIRITTO DEL GIOCO LECITOL’Avv. Roberta Belli dal 2009 si occupa costantemente del settore del c.d. “Gaming”. Nello svolgimento di tale attività ha maturando esperienza nell’ambito degli apparecchi da gioco ex art. 110 comma 6 a) (New slot) e b) (VLT), apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento meccanici ed elettromeccanici, come per esempio biliardi, flipper, calcio balilla, biliardini e per gli apparecchi elettromeccanici con vincite di piccola oggettistica o senza premi di cui all’art. 110, comma 7, TULPS, nonché nel settore delle sale bingo e delle scommesse sportive.

Lo Studio assiste primarie società operanti nel settore del Gaming (Produttori, Gestori), garantendo un’attività legale di tipo “preventivo” incentrata sostanzialmente nel curare ogni aspetto legale ex ante piuttosto che ex post, ciò nella convinzione che la collaborazione quotidiana e costante sia lo strumento più efficace per ridurre le situazioni che potrebbero determinare l’avvio di procedimenti contenziosi. In tal modo, si cercheranno, ove possibile, di evitare i costi dell’accesso alla Giustizia.

L’assistenza legale prestata dall’Avv. Roberta Belli si sostanzia, altresì, nella tutela dell’Esercente nell’ambito dei rapporti tra Gestore e/o Concessionario ovvero nei rapporti tra Esercente e/o Gestore e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, anche per quel che attiene contestazioni di provvedimenti emessi dall’ADM (es: violazione adempienti terzi incaricati alla raccolta, violazione art. 110 T.U.L.P.S.).

Nel rapporto con i Gestori, l’attività riguarda la predisposizione del contratto relativo all’attività di installazione di apparecchi da gioco da far sottoscrivere all’Esercente nonché la redazione di scritture private, atti di transazione, documenti amministrativi e/o operativi necessari per lo svolgimento dell’attività inerente il settore del c.d. Gaming. Sempre nell’ambito della tutela del Gestore, lo Studio garantisce l’attività legale per quel che attiene il risarcimento del danno nonché la richiesta delle penali per l’inadempimento contrattuale dell’Esercente: recesso anticipato dal contratto, violazione del patto di esclusività, scollegamento e/o disattivazione non autorizzata degli apparecchi da gioco; omesso rimborso anticipi su incassi.

Commenti chiusi